venerdì 12 febbraio 2016

VIA CRUCIS CON L'ADDOLORATA (SAC. DOLINDO RUOTOLO)



Prega la via crucis alle tre, con questa pratica Gesù promette le grazie necessarie a chi la recita.

Stazione di preparazione

O mio Gesù, o mio amore, pieno di dolori e tutto piagato, vengo ai tuoi piedi per unirmi ai tuoi dolori.

O misericordioso Gesù, guardami con miseri­cordia.

O Maria, coprimi col tuo manto purissimo, ac­compagnami in questo viaggio doloroso, fammi piangere con te.

Mi pento, mio Dio, con tutto il cuore dei miei peccati. Perdonami!

PRIMA STAZIONE

Gesù condannato a morte
Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo, perché con la tua Croce hai redento il mondo.
O infinita Santità, per mio amore ti sei fatto condannare! Per la tua condanna liberami dal­l'eterna condanna, e salvami.

La tua misericordia mi abbracci, il tuo Sangue mi purifichi, e dalla tua bontà io abbia una sen­tenza di eterna salvezza.

O Maria, o Madre Addolorata, invoca su di me il perdono del tuo Gesù, e liberami dalla condanna che merito. Padre nostro... Ave Maria...

Santa madre, deh, voi fate che le piaghe del Signore siano impresse nel mio cuore!

SECONDA STAZIONE

Gesù caricato della Croce
Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo, perché con la tua Croce hai redento il mondo.

Nella tua pesante Croce, o Gesù, porti tutti i peccati miei!

Perdonami!...

Fa' che io porti le croci della mia vita in espia­zione dei peccati miei.

Donami la pazienza nelle avversità.

Dammi la rassegnazione in tutti i dolori della mia vita.

Donami forza, o Gesù mio, per questa Croce che porti per me.

O Maria Addolorata, o Madre mia, imprimi nel mio cuore i dolori di Gesù e le tue pene. Padre nostro... Ave Maria...

Santa madre, deh, voi fate che le piaghe del Signore siano impresse nel mio cuore!

TERZA STAZIONE

Gesù caduto la prima volta
Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo, perché con la tua Croce hai redento il mondo. Dolcissimo Gesù, il peso dei peccati miei ti fa cadere per terra!...

O mio Amore, come posso io ricadere ne; peccati miei, vedendoti così umiliato per terra, percosso dai carnefici senza pietà?...

Per il tuo dolore e per l'umiliazione tua, rafforza la mia volontà; perché non cada più nel pec­cato.

O Maria, aiutami tu, fammi costante nel bene. Padre nostro... Ave Maria...

Santa madre, deh, voi fate che le piaghe del Signore siano impresse nel mio cuore!

QUARTA STAZIONE

Gesù incontra Maria Santissima
Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo, perché con la tua Croce hai redento il mondo.

O Gesù, quale dolore al tuo Cuore nell'incontrare la desolata tua Madre!... Oh, che pena al tuo Cuore, o Maria, nel vedere Gesù curvo sotto il peso della Croce, coronato di acute spine, coper­to di sputi, sospinto con inaudita crudeltà!...

O Maria, o Maria, i peccati miei hanno ridotto così Gesù!...

Perdonami!...

lo piango con te che gemi per amore!... Perdonami!... Padre nostro... Ave Maria...

Santa madre, deh, voi late che le piaghe del Signore siano impresse nel mio cuore!

QUINTA STAZIONE

Gesù aiutato dal Cireneo
Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo, perché con la tua Croce hai redento il mondo.

O mio Gesù, sei sfinito per nostro amore, non reggi più sotto il peso della Croce, e ti dànno un aiuto nel Cireneo.

Sei tu che hai voluto la nostra cooperazione mi­nima ai tuoi dolori!...

Benché forzato, anche io sono angariato dai do­lori della vita a portare la croce; ma voglio portarla per tuo amore, cooperando alla mia sal­vezza.

O Gesù, dammi la forza di soffrire per te!...

O Mamma mia Maria, sostieni la mia debolezza, unisci l'anima mia alla Divina Volontà!... Padre nostro... Ave Maria...

Santa madre, deh, voi fate che le piaghe del Signore siano impresse nel mio cuore!

SESTA STAZIONE

Gesù asciugato dalla Veronica
Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo, perché con la tua Croce hai redento il mondo.

Una pia donna ti conforta, e ti asciuga il volto, o Gesù, con un panno, e tu vi lasci impresso il tuo Divino Volto!...

Un uomo coopera con te portando la Croce, ed una donna fedele confortandoti!...

Fa' che io ti conforti in quelli che soffrono, per vedere il tuo Volto misericordioso nel dì del Giudizio!...

O Maria, imprimi nel mio cuore il Volto di Gesù, fa' che io lo ami!... Padre nostro... Ave Maria...

Santa madre, deh, voi fate che le piaghe del Signore siano impresse nel mio cuore!

SETTIMA STAZIONE

Gesù caduto la seconda volta
Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo, perché con la tua Croce hai redento il mondo.

Gesù cade la seconda volta per le vessazioni dei soldati.

Ma sono le ricadute nei miei peccati, o Dio mio e mio amore, che ti fanno ricadere!...

Perché sono così debole nei miei propositi?

O Cuore misericordioso di Gesù, per i dolori del­la tua ricaduta, liberami dalle ricadute nei pec­cati.

O Maria, o Mamma Addolorata, sostieni tu la mia debolezza. Padre nostro... Ave Maria...

Santa madre, deh, voi fate che le piaghe del Signore siano impresse nel mio cuore!

OTTAVA STAZIONE

Gesù consola le pie donne
Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo, perché con 1a tua Croce hai redento il mondo.

O Gesù, o Divino Consolatore delle anime, le pie donne piangono su di te, e tu piangi su di loro e sui loro figliuoli!...

Fa' che io, vedendoti pieno di piaghe, e curvo sotto il peso della Croce, ti compassioni pían­gendo i miei peccati!...

O Maria, o Mamma nostra Addolorata, liberaci dai flagelli che meritiamo per i nostri peccati!... Ti consoliamo, o Gesù, piangendo con te!... Padre nostro... Ave Maria...

Santa madre, deh, voi fate che le piaghe del Signore siano impresse nel mio cuore!

NONA STAZIONE

Gesù caduto la terza volta
Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo, perché con la tua Croce hai redento il mondo.

O Gesù, cadi la terza volta sotto il peso della Croce, per espiare le mie ricadute nei peccati!... Abbi pietà della mia fragilità, sostieni la mia de­bole volontà, perché io non ricada nel peccato!... O Addolorata Maria, solleva l'anima mia dalle abitudini cattive, fammi fuggire le occasioni del peccato!... Convertimi!... Padre nostro... Ave Maria...

Santa madre, deh, voi fate che le piaghe del Signore siano impresse nel mio cuore!

DECIMA STAZIONE
Gesù spogliato delle vesti
Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo, perché con la tua Croce hai redento il mondo.

O Gesù, o mio purissimo Amore, spogliato ed abbeverato di mirra e di amarissimo fiele, sei ridotto come un verme per le umane iniquità, e sei amareggiato per le umane mollezze!...

Per la tua nudità rivestimi di purezza, e per la tua amarezza dammi lo spirito di penitenza!... O Maria, copri le mie iniquità col tuo purissimo manto, fammi puro!... Padre nostro... Ave Maria...

Santa madre, deh, voi fate che le piaghe del Signore siano impresse nel mio cuore!

UNDICESIMA STAZIONE
Gesù confitto in Croce
Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo, perché con la tua Croce hai redento il mondo.

O dolcissimo mio Gesù, con quanta crudeltà i carnefici t'inchiodano sulla dura Croce!...

Ma sono i miei peccati i carnefici che ti trafig­gono, ed è il tuo amore, o Gesù, che si lascia trafiggere per me!...

Come posso avere il cuore di peccare ancora, sapendo che, peccando ti crocifiggo in me?... O Maria, straziata da tanto dolore, aiutami a non peccare più!... Padre nostro... Ave Maria...

Santa madre, deh, voi fate che le piaghe del Signore siano impresse nel mio cuore!

DODICESIMA STAZIONE

Gesù muore in Croce
Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo, perché con la tua Croce hai redento il mondo.

Tu muori in Croce, o Gesù, per mio amore!... Ti ho io crocifisso coi peccati miei!...

Dovresti maledirmi, e mi perdoni! Quale amore!... Dovresti cacciarmi, e mi vuoi in Paradiso con te!...

Dovresti ripudiarmi, e mi affidi a Maria!...

Ti ho fuggito, peccando, ed hai ancora sete di me!...

Con la tua morte mi doni la vita!...

O Maria, aiutami a ringraziare Gesù di tanto amore!

Prenditi il mio cuore, donalo a Lui, accendimi di amore!... Padre nostro... Ave Maria...

Santa madre, deh, voi fate che le piaghe del Signore siano impresse nel mio cuore!

TREDICESIMA STAZIONE
Gesù deposto dalla Croce
Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo, perché con la tua Croce hai redento il mondo.

Giuseppe d'Arimatea e Nicodemo depongono Gesù dalla dura Croce, e tu lo accogli, o Maria, nel tuo grembo!...

O dolore immenso della Mamma mia!...

Lo accogliesti nel tuo seno, Verbo Incarnato, negli splendori dello Spirito Santo.

Lo accogliesti bambino, con tenerezza materna. Lo accogli ora, morto e straziato!...

I peccati miei l'hanno ridotto così!... Io piango con te, perdonami!...

Non voglio più peccare, voglio amarlo gemendo con te!... Padre nostro... Ave Maria...

Santa madre, deh, voi fate che le piaghe del Signore siano impresse nel mio cuore!

QUATTORDICESIMA STAZIONE
Gesù riposto nel sepolcro
Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo, perché con la tua Croce hai redento il mondo.

O Gesù, hai voluto subire anche l'umiliazione del sepolcro per nostro amore!...

Hai impresso così all'estrema umiliazione nostra il suggello della vita, perché nel giorno finale rifiorisca la vita nostra!...

Seppeliscimi con te in Dio, affinché io viva, ado­randolo, nel mio nulla!...

O Addolorata Maria, fa' che io viva nascosto con Gesù in Dio!... Padre nostro... Ave Maria...

Santa madre, deh, voi fate che le piaghe del Signore siano impresse nel mio cuore!

STAZIONE DI CHIUSURA

Amore e ringraziamento
Ti amo, o Gesù mio, morto per me, Q ti ringrazio di ciò che hai sofferto in Croce!...

O capo divino, coronato di spine!...

O mani trafitte, o piedi trapassati, o piaghe fio­renti come rose, voi spirate amore!...

Traimi a te, Gesù, perché ti sia fedele!...

O Maria, desolata per la morte di Gesù, imprimi nel mio cuore il Crocifisso!...

Nessun commento:

Posta un commento